Sei in: Home » News » Marchio Corona risente del Coronavirus

Marchio Corona risente del Coronavirus

All’inizio sembrava uno scherzo, ma il marchio di birra Corona soffre realmente delle notizie sul coronavirus.

La paura del coronavirus ha attanagliato gli USA. Sfortunatamente per una delle birre più amate in America, quella stessa paura si è estesa al suo marchio anche se la malattia ovviamente non ha nulla a che fare con la bevanda.

Il punteggio Buzz (di YouGov), che misura del fatto che tu abbia sentito qualcosa di positivo o negativo, è in calo per il noto brand di birra Corona Extra.

La parola “corona” deriva dal latino e, vista al microscopio, il virus sembra avere punte simili all’oggetto.

È possibile che l’esplosione dei termini di ricerca relativi alla birra Corona e al virus sia in realtà una funzione dell’algoritmo di Google, che è programmato per spingere le ricerche in base a termini popolari e quindi il salto nelle ricerche potrebbe essere gonfiato.

Con la preoccupazione crescente riguardo il coronavirus, Constellation Brands (produttore di birra Corona), uno dei pochi marchi di birra che ancora godono di un’enorme crescita delle vendite, potrebbe essere rimasta vittima del suo stesso successo.

Un comunicato dalla sede centrale afferma: “Riteniamo, in linea generale, che i consumatori comprendano che non esiste alcun legame tra il virus e la nostra attività”. 

I bevitori possono essere certi che la loro birra preferita nella peggiore delle ipotesi darà loro solo i postumi di una sbornia e non qualcosa di più letale ma rimane il fatto che i dati YouGov mostrano che l’intenzione di acquisto del marchio è al minimo rispetto a due anni fa.

Marketing Bologna Copyright © 2019 - Powered By Credits