Sei in: Home » News » La sfida dello spaghetto

La sfida dello spaghetto

Il pastificio La Molisana ha perso la battaglia legale contro il noto marchio Barilla, che aveva chiesto l’annullamento della registrazione del marchio “spaghetto quadrato” in quanto privo di elementi di novità e semplicemente descrittivo di un prodotto oltre che presente nell’offerta di molte aziende.

La parola indica solo un prodotto alimentare conosciuto della tradizione italiana, come lo spaghetto, specificandone solo la sua caratteristica in termini di forma geometrica al fine di avvicinare un target diverso. 

Il nuovo formato ha forti similarità con gli spaghetti alla chitarra, pasta all’uovo di origini abruzzesi e ai tonnarelli, la variante Laziale.

I giudici hanno inoltre considerato non provato neppure il secondary meaning quale cambiamento di percezione presso il pubblico che avviene quando un marchio inizialmente debole perché privo di originalità può acquisire successivamente notorietà e trasformarsi in un marchio forte.

Un esempio su tutti: se vi dicessimo di pensare a qualcosa di dolce…. e ora al colore “lilla”…. cosa vi sobbalza nella testa? Ovviamente la cioccolata Milka. 

Il colore “lilla” del noto brand è uno dei casi più famosi al mondo in cui è stato possibile registrare un colore come marchio ed è un caso scolastico di un fenomeno definito “secondary meaning”.

Nel caso dello “spaghetto quadrato” questa distintività non vi è stata e non ha consentito a La Molisana di convalidarne il segno.

Marketing Bologna Copyright © 2019 - Powered By Credits